Scritto da Arch. Anna Maiello

La storia di Sant’Anastasia ruota intorno alla piazza Trivio che costituiva il centro commerciale e sociale del paese e che esprime,in scala ridotta,il principio romanico dell’architettura civile: la chiesa ed uno spazio attiguo che lascia la disponibilità dei bassi all’uso commerciale.

Caratterizzata dalla presenza di una fontana in pietra lavica risalente al 1764  costruita per regolamentare l’intenso traffico dei carretti, in piazza Trivio c’era  l’ingresso principale della chiesa Santa Maria La Nova che da fonti documentate era arricchita da ben 14 cappelle. Oggi la chiesa appare completamente diversa e ridimensionata,ma conserva opere di straordinario valore.

Nella stessa piazza “intus casali di S.Anastasiae ubi est allo Trio in Platea pubblica” si trova una cappella che da fonti storiche era dedicata a S.Stefano;

di recente è stato portato alla luce un affresco databile ai primi del “600.

S.Anastasia - Piazza Trivio

S.Anastasia – Piazza Trivio

Leave a Reply